08 novembre 2011

Cade ancora la pioggia ... ma di solidarietà!


La Liguria (e l'alta Toscana) in ginocchio per la recente alluvione, questo maltempo che ancora imperversa su tutta l'Italia, martorizzandola nelle zone più deboli e fragili, allungando la  lista nera di distruzione e rovina.
Regioni, città, paesi e frazioni che rilanciano continuamente  ai TG immagini apocalittiche di devastazione e rabbia impotente.
Accusati e accusatori, che ancora hanno voglia di  scontrarsi in inutili e sfibranti polemiche, irrisolutrici e perdutamente fuori luogo.
Un bell'esempio di immediata, concreta e volontaria partecipazione è l'esperienza di questi ragazzi raccontata nella lettera di Paola. Ed anche i ragazzi che ci restituiscono l'orgoglio nell'articolo di Giangiacomo Schiavi apparso oggi in prima pagina sul Corriere della Sera.
Ieri giornata di  lutto a Genova, giornata di silenzio in rispetto di chi ha avuto la sfortuna di essere nel posto sbagliato nel momento sbagliato. 
La furia della natura che puntualmente si ribella all'implacabile forza umana distruttrice che ancora non bada a speculazioni e follie di cemento capillari, o  peggio, continua in un'azione imperterrita di negligenza e assenteismo totale nella cura/manutenzione delle opere costruite o in fase di progetto.
Il mondo dei bloggers è grande ed ormai una realtà che in più di ogni occasione si è fatta portavoce di molteplici e svariate iniziative.
Ora c'è la possibilità di rendersi ancora una volta utili e uniti per  una piccola causa nell'oceano di questa calamità (per la quale si è già resa operativa tutta una serie di aiuti solidali a livello nazionale, qui tutti i riferimenti e se qualcuno ne fosse a conoscenza di altri me lo faccia presente che verrnno aggiunti subito).

Patrizia di Melagranata ha lanciato questo appello, dopo aver visto un servizio al TG regionale.

 
Un filo di speranza e aiuto per la Cooperativa Sociale di Borghetto Vara, la Cooperativa Gulliver che si prende cura di anziani, disabili e bambini.
Così scrive Patrizia:
L’alluvione della scorsa settimana ha reso pericolanti ed invivibili le strutture, ha trascinato via auto e pullmini per i trasporto di bimbi e disabili, ha spazzato via abiti, giocattoli e scorte di cibo.
Paola e Fiorella hanno messo al sicuro i bambini, di notte, prima guadando un fiume e poi con gli elicotteri, quindi sono tornate quassù per ricostruire, per dare ai bimbi una speranza.
C'è l'immediatezza di dare il proprio contributo per la rinascita di questa Cooperativa attraverso un piccolo aiuto solidale personale:

 
Ma c'è anche l'iniziativa di Patrizia di raccogliere tante ricette, dolci o salate, da donare poi a Paola e Fiorella che potranno farne un libricino da vendere e devolvere così il ricavato alla ricostruzione della Casa Famiglia.
Regolamento e condizioni qui sul blog di Patrizia (c'è tempo fino al 30 novembre), dove potete anche vedere le foto del recente disastro.
Non è un contest, non ci sono premi in palio, ma solo la soddisfazione di sapere che anche per questi bambini potrà essere un dolce e felice Natale!
Il passaparola è d'obbligo, il tam tam dei bloggers saprà arrivare nei cuori di tanti ed ancora una volta insieme sarà una vittoria solidale!

Aggiornamento al 14.XI, da un appello di Patrizia su Facebook:

I bimbi (6 - 18 anni) della Casa Famiglia di Rocchetta Vara hanno bisogno di:
pasta - riso - zucchero - farina - salsa di pomodoro - latte uht - biscotti - the- caffè - olio ... e poi abiti in ottimo stato - scarpe (idem) - giochi - libri - quaderni - materiale di cancelleria - ecc... Scrivetemi se potete dare una mano! melagranata@gmail.com
Coraggio gente, è quasi Natale e questi bambini hanno perso TUTTO! Dalla casa in poi....e per loro non è neppure la prima volta!!

Aggiornamento al  15.XI da Patrizia: su Facebook è stato istituito un evento pubblico "Un filo ... per i bambini di Rocchetta Vara" a cui poter partecipare e ricevere notizie in tempo reale di quello che c'è bisogno e come organizzarlo, riporto una parte del messaggio iniziale:

Paola e Fiorella sono le responsabili di una cooperativa sociale di Borghetto Vara, la Cooperativa Gulliver che si prende cura di anziani, disabili e bambini.
Questi ultimi erano accolti in due case-famiglia, due Comunità educative in cui i ragazzini, già tanto provati dalla vita, potevano trovare calore e speranza per il loro futuro.
L’alluvione del 25 ottobre ha reso pericolanti ed invivibili le case-famiglia, ha trascinato via auto e pullmini per i trasporto di bimbi e disabili, ha spazzato via abiti, giocattoli e scorte di cibo.
Paola e Fiorella hanno messo al sicuro i bambini, di notte, prima guadando un fiume e poi con gli elicotteri, quindi sono tornate lassù per ricostruire, per dare ai bimbi una speranza.
Ho parlato con loro, in questi giorni: hanno bisogno d’aiuto e questo noi, tutti insieme, lo possiamo dare.

Questo è quello di cui, oggi, la Gulliver ha bisogno:

- C’è un IBAN su cui poter fare un versamento: sarà utilizzato per acquistare il pulmino, indispensabile per bimbi e disabili.

IBAN:IT30X0617549720000000546980
Banca CARIGE Ag.394
causale:alluvione Borghetto coop.sociale Gulliver

- C’è necessità di: pasta- riso- farina - latte uht – biscotti – olio evo – marmellata – salsa di pomodoro – nutella – scatolame – ecc.

- ABBIGLIAMENTO : esclusivamente per bambini/ragazzini dai 6 ai 18 anni. Devono essere cose che mettereste ai vostri figli. Scusate se ve lo ricordo, ma non possono in questo momento dedicare tanto tempo a revisionare abiti, eliminare cose, ecc... inviate cose in buono stato, che i vostri bimbi potrebbero indossare.
- GIOCHI: come sopra, solo se sono interi, in buono stato.
- ARTICOLI PER LA SCUOLA: quaderni, penne, matite, pastelli colorati,pennarelli, righe, squadre, gomme, temperamatite, block notes...insomma tutto quello che potete immaginare.

Per inviare i pacchi scrivete a

melagranata@gmail.com

confezionate pacchi ben chiusi,
identificateli con lascritta
" UN FILO...PER I BAMBINI DI ROCCHETTA VARA"

Chi è di Genova o dintorni, se preferisce non spedire, può PORTARE i suoi pacchi (sempre BEN CHIUSI E IDENTIFICATI) presso la Parrocchia di N.S. delle Grazie e S. Gerolamo, Corso Firenze 4 a, Genova nei giorni di giovedi e venerdi

E ricordatevi che:
"Nessun uomo è tanto alto come quando si piega per aiutare un bambino":

Grazie

2 commenti:

laMelagranata ha detto...

Grazie infinite per il tuo post,
E' emozionante e bellissimo questo filo di solidarietà che corre tra tante mani.
Il mondo dei bloggers è davvero ricchissimo di disponibilità e generosità.
Grazie
Patrizia

Cindystar ha detto...

Grazie a te, Patrizia, probabilmente non ne sarei mai venuta a conoscenza. Mi sto attivando con le varie conoscenza in ogni campo, e se tutti mantengono, avremo delle belle risposte positive!

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007