29 maggio 2012

Maccheroni con la mollica per l'Abbecedario Culinario


 scroll down for English version


Il Molise è la regione meno estesa e meno popolata dopo la Valle d’Aosta. Ed è la più giovane del Paese, essendo stata istituita nel 1963 dalla divisione della regione "Abruzzi e Molise". Due sono le province interessate: Campobasso ed Isernia. Ed è proprio con una gita virtuale ad Isernia che Rosa Maria  apre la sua casa per ospitarci con quante ricette riusciremo a preparare per questa regione, l'ottava sulla lista dell'Abbecedario Culinario, organizzato dall'intraprendente Trattoria MuVarA, fino a domenica 3 giugno (quindi c'è ancora tutta la settimana per impegnarsi a partecipare :-).
La cucina molisana è sinonimo di semplicità e genuinità, legata alle tradizioni e alle risorse della sua terra. La mollica di pane, forse il cibo più povero in assoluto, è un ingrediente molto ricorrente, viene utilizzato per condire la pasta dopo una leggera soffrittura, come condimento aggiuntivo in  contorni, secondi piatti a base di pesce, ed ancora come ripieno nelle più variegate pietanze.
Pur nella sua semplicità di esecuzione e presentazione, questa pasta è notevole e gustosissima, un'ottima scelta anche per far bella figura con ospiti di riguardo.
In realtà sono spaghetti, o meglio vermicelli (Garofalo, naturalmente :-), ma la confusione lessicale ha origini antiche, quando con il termine maccheroni si intendeva genericamente ogni tipo di pasta, e la prima apparsa era lunga. Solo negli ultimi due secoli si è pensato a termini specifici per ogni tipo di pasta prodotta, con l'avvento anche di più trafile per i vari formati specifici. In ogni caso il termine generico maccheroni è usato molto più spesso all'estero, dove è anche assimilato a quello di spaghetti e inteso quasi come un sinonimo di pastasciutta se non addirittura di pasta (non a caso, ancora oggi, talvolta, i migranti italiani in Francia vengono chiamati in senso dispregiativo les Macaronis).
Ricetta da Cucina Regionale.


 maccheroni con la mollica


Per 4 persone:

400 g di pasta lunga (bucatini, linguine, spaghetti, vermicelli)
mollica di pane raffermo sbriciolata fine
olio extravergine di oliva
uno spicchio di aglio
prezzemolo tritato
sale

 maccheroni con la mollica 


- In una padella rosolare l'aglio intero nell'olio finche ben dorato, eliminarlo ed aggiungere la mollica. Farla dorare girandola spesso e facendo attenzione che non bruci (tutto questo nei 10 minuti di cottura della pasta).
- Scolare la pasta al dente e condirla con la mollica ed abbondante prezzemolo, aggiungendo ancora dell'olio a crudo se necessario (io l'ho spadellata con metà mollica e metà l'ho poi aggiunta alla fine).


Crumble Macaroni


Breadcrumbs is perhaps the poorest food but very often the main ingredient in various preparations, from pasta to main dishes of fish or meat, or as a filling for vegetables.
Despite its simplicity of execution and presentation, this pasta is great and very tasty, a good choice to make your guests comfortable (and have a
good impression with your kitchen :-)..
We call it maccheroni but they are spaghetti, or a long cut pasta anyway, but the lexical confusion has ancient origins, when the term macaroni was generally meant for any kind of pasta, and long cut was the first to be known. Only in the last two centuries specific terms have been given to each type of pasta, as more different shapes and sizes developed. In any case, the generic term macaroni is used much more often abroad, as it refers to spaghetti and/or general pasta (in fact, even today, occasionally, Italian migrants in France are called les macaronis in a derogatory sense).


maccheroni con la mollica


 Serving 4:

400 g long cut pasta (bucatini, linguine, spaghetti, vermicelli)
finely crumbled stale bread
extra virgin olive oil
a clove of garlic
chopped parsley
salt



 maccheroni con la mollica
 
- In a large pan fry garlic in oil until golden brown, remove and add breadcrumbs. Fry until golden brown, stirring and making sure it does not burn (you can do this  while pasta is cooking, normally 10 minutes).
- Drain pasta al dente and season with parsley and bread crumbs, adding a little more oil if necessary (I have quickly sautéed pasta in the pan with half breadcrumbs, then added the remaining).




This recipe is also my entry to this week Susan's YeastSpotting.

5 commenti:

franci e vale ha detto...

Sono invitanti in un modo pazzesco anche alle 9 di mattina!!

Susan/Wild Yeast ha detto...

I can't believe I've never tried this. I must do so at once!

Cindystar ha detto...

Franci & Vale, questa volta anche la foto rende giustizia :-)

Susan, you won't stop eating :-) ... sometimes we concentrate on elaborted things when the simplest are always the best :-) ... have a nice w.e.!

Aiuolik ha detto...

Ci siamo!!! Ecco la I in tutto il suo splendore: http://abcincucina.blogspot.com.es/2012/05/i-come-isernia.html.

E guarda un po' che foto è stata scelta come testimonial... ;-)

Grazie della partecipazione e continua a viaggiare con noi!
Aiu'

Cindystar ha detto...

Grazie, cara, per entrambe le cose, oserei dire un onore macaronico :-)
Buonissima giornata e subito in cucina per l'Abruzzo :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Posta un commento

Template Design | Elque 2007