07 ottobre 2012

Minestra paparòt - WHB # 354


Ancora una ricetta friuliana per l' 'Abbecedario Culinario, organizzato dall'intraprendente Trattoria MuVarA, ospiti fin alla mezanotte della cara Fiordisale che ci ha così golosamente illustrato questa regione.
Una minestra rustica, fatta di pochi ingredienti, come si usava una volta nelle campagne della zona di Pordenone, dove non manca la tradizionale farina di mais che la rende corposa ed avvolgente. Pensavo me la snobbassero per via anche del suo colore oscuro, invece è piaciuta moltissimo, sarà un ottimo trucco per mangiare i tanto bistrattati spinaci.
Aggiungendo un po' di salsiccia diventa un comodo patto unico, perfetto per le prime serate uggiose autunnali.
Dalla ricetta originale della Cucina Friuliana.


minestra paparòt


 Ingredienti per 4 persone:

500 g di spinaci freschi puliti
80 g di farina di mais
30 g di burro
olio extravergine di oliva
un paio di spicchi di aglio
sale/pepe
1 litro abbondante di brodo vegetale o di carne
(anche fatto con dado homedade)
Montasio stagionato grattugiato
(ma può andar bene anche parmigiano o pecorino)



 minestra paparòt


- Passare gli spinaci in padella per qualche minuto a fiamma vivace in modo che buttino fuori l'acqua e si cuociano. Scolare, strizzare e tagliarli finemente a coltello (se piace una minestra ancora più cremosa si possono passare al mixer).
- In una casseruola, meglio se antiaderente, sciogliere il burro con un paio di cucchiai di olio, fare soffriggere leggermente l'aglio, poi eliminarlo. Aggiungere gli spinaci, far rosolare un attimo ed allungare col brodo. Portare a bollore a fiamma bassa.
- Unire la farina di mais a pioggia, mescolando bene con una frusta in modo da non fare grumi. Cuocere per 30/40 minuti, sempre a fiamma bassa e con coperchio, rimescolando ogni tanto, se necessario aggiungere ancora un mestolo di brodo. Aggiustare di sale.
- Servire ben calda, con una spolverata di pepe e di formaggio, e un filo di olio.
- Se si vuole unire la salsiccia, basterà prima sbollentarla un attimo per sgrassarla (oppure usare quelle di pollo o coniglio), sbriciolarla ed unirla al soffritto con l'aglio. Quindi si uniscono gli spinaci ed il brodo e si prosegue come sopra.
- Si può preparar in anticipo, tenderà ad ispessirsi, al momento di riscaldarla basterà aggiungere ancora un paio di mestoli di brodo.




Paparòt Soup 
(Traditional Spinach & Polenta Soup)


A rustic soup with a few ingredients, as they once used in the countryside: It's a traditional recipe from a North Eastern Itlaian region, Friuli Venezia Giulia, where corn flour is one of the basic ingredient of the local cuisine.
And I as really surprised everybody looked it very much last night, despite its dark color.
Yo can add a little sausage, becoming a comfortable unique dish, perfect for these first gloomy autumn suppers.

 minestra paparòt


Serving 4:

500 g fresh washed spinach
80 g corn flour (polenta)
30 g butter
extra virgin olive oil
2 cloves of garlic
salt/pepper
1 liter of vegetable or meat broth
(or made with homedade stock cubes)
grated aged Montasio cheese
(or Parmesan or pecorino)



minestra paparòt



 - Quickly fry spinach in a large pan without any seasonig over high heat to eliminate the water. Then drain, squeeze and chop finely with a knife (if you like a creamier soup you can use a mixer).
- In a saucepan, preferably nonstick, melt the butter with a few tablespoons of olive oil, lightly fry garlic, then delete it. Add spinach, sauté a couple of minutes then add the broth. Bring to a boil over low heat.
- Combine the corn flour, mixing well  with a whisk to avoid any lumps. Cook for 30/40 minutes, still over low heat and covered with a lid, stirring occasionally, and adding a little more broth if necessary. Season with salt.
- Serve the soup hot with a sprinkling of pepper and cheese, and a drizzle of oil.
- You can prepare the soup in advance, it will thicken, but when ready for dinner just add a little more broth and warm it.




This recipe is my personal entry to WHB # 354
hosted this week by Haalo from Cook (almost) Anything for English edition,
Brigida from Briggishome for Italian edition.
Thanks again to Haalo who manages greatfully all events,
to Bri for Italian edition.
Thanks again to Kalyn for her successfull idea!
Who's hosting
WHB Rules

2 commenti:

franci e vale ha detto...

Che bella minestra, me la segno subito! Appena arriva l'autunno divento matta per le zuppe!!

Cindystar ha detto...

Franci, anche io sono molto zupposa, specie la sera, direi che con la stagione fredda da noi è presenza fissa :-)

Posta un commento

grazie della visita e gentilmente firma sempre i tuoi commenti!
thanks for passing by and please sign up your comments!

Template Design | Elque 2007